Un apparecchio utilizzatore con basso fattore di potenza richiede alla rete più potenza apparente (e quindi più corrente) di quella che richiederebbe qualora avesse un fattore di potenza più elevato.

Un basso cosφ causa nell'impianto diversi inconvenienti che si riflettono, oltre che sul rendimento, anche sui costi di esecizio:

  • Diminuzione della potenza disponibile sugli impianti di alimentazione e sovradimensionamento degli impianti a parità di potenza attiva;
  • Aumento delle cadute di tensione, con conseguenze negative sul funzionamento degli apparecchi utilizzatori;
  • Aumento delle perdite di energia nei conduttori a causa della maggiore intensità di corrente in circolazione a parità di potenza;
  • Maggior costo dell'energia a causa delle maggiorazioni tariffarie previste in relazione all'energia reattiva fornita.


Per migliorare il cosφ si può agire con una serie di accorgimenti tecnici quali:

  • Usare motori e trasformatori correttamente dimensionati, in modo che non debbano funzionare troppo a lungo a carico ridotto;
  • Non lasciare motori e trasformatori in funzione senza carico;
  • Non mantenere in esercizio motori difettosi.

Se ciò non fosse sufficiente occorre rifasare ricorrendo ai condensatori (detti rifasatori) che compensano quella potenza reattiva di cui si parlava prima.

E' quindi importante ricordare che il rifasamento è un valido mezzo per il risparmio energetico.

Per ovviare a questi problemi, qualora fosse necessario, noi

installiamo rifasatori della


       
  CECCHIN IMPIANTI S.R.L. Via Tombolata, 30 - 35015 Galliera V.ta (PD) - Tel. 049.5969528 Fax 049.9479252
P.Iva e R.I. (PD): 04328870284 - email: info@cecchinimpianti.it